Giorno della Memoria

Nell'immagine sono riportate le pietre d'inciampo che ricordano due donne ebree deportate, Estella Stendler  e Giovanna Bacharach, arrestate a Pordenone e a Polcenigo (PN) nel 1944. Le pietre si trovano a Pordenone in viale Grigoletti 5 e a Coltura di Polcenigo in via Maggiore.

La ricorrenza del 27 gennaio, Giorno della Memoria, è stata istituita in Italia con la legge 211 del 20 luglio 2000, “al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati” (art.1). Oltre all’Italia, diversi Stati europei hanno istituito questa ricorrenza il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, nel 1945, da parte dell’Armata Rossa.

Ultima modifica il 27-01-2022 da ALBERTO ASTOLFI