Né schiave né oggetti


Premiazione del Concorso “Né schiave né oggetti: solo donne”

Lunedì 13 Gennaio 2020 alle 10:30 presso il Centro culturale A. Zanussi di Pordenone, l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Pordenone, dott.ssa Guglielmina Cucci, ha aperto la cerimonia di premiazione del Concorso “Né schiave né oggetti: solo donne”, progetto del Comune, Cinemazero, Coop Alleanza 3.0, in collaborazione con le Associazioni Voce Donna e In Prima Persona. Intense le parole dell’Assessore: “vogliamo lavorare assieme ai giovani per costruire con loro e per loro una società migliore, più giusta ed equa. Al centro della nostra riflessione la violenza maschile sulle donne, ma non solo. Anche tutto quello che viene prima e di cui essa si nutre: discriminazioni, pregiudizi, stereotipi, ostacoli nel mondo del lavoro e della partecipazione alla vita pubblica, disparità salariare, rappresentazioni mediatiche sessualizzate e oggettivanti”.

Sul podio l’Isis Zanussi: terzo classificato Kevin Fadelli, della 3M dell’ITI Moda, premiato dal Dirigente scolastico dott. Giovanni Dalla Torre. Ai vincitori sono stati donati dal Comune e dalla Coop Alleanza 3.0, buoni di diverso valore per acquistare attrezzature, materiale di consumo, libri, dvd e ingressi al cinema. La sezione dedicata agli Istituti secondari di secondo grado richiedeva la stesura di una sceneggiatura per uno spot pubblicitario contro la violenza sulle donne e Kevin, in modo originale e creativo, ha voluto mettere in risalto l’effetto devastante che parole di scherno rivolte ad una compagna di scuola, possono provocare nella sua vita.

Alla cerimonia è intervenuto anche il professor Andrea Maggi, professore nella vita e nella fiction di “Il Collegio”, con un commento alle numerosissime opere presentate al Concorso.

Ultima modifica il 17-01-2020 da ALBERTO ASTOLFI