Progetto Ripartire: secondo anno

Ragazzingioco, Zanussi e Comune insieme per il secondo anno di RIPARTIRE

Si sono ufficialmente aperte mercoledì 10 novembre 2021, con l'uscita di due classi terze dello Zanussi negli spazi della Fondazione Ragazzingioco, le attività dedicate a ragazze e ragazzi del secondo anno del progetto RIPARTIRE: un progetto nazionale triennale, selezionato da "Con i bambini" e con capofila ActionAid, che si inserisce nell'ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e approfondisce le tematiche dell'impegno civico e della partecipazione democratica.

Pordenone è tra i 5 territori coinvolti a livello nazionale, grazie al coinvolgimento operativo dell’ISIS Zanussi, al supporto alle iniziative del Comune di Pordenone e all'impegno della Fondazione Ragazzingioco, da sempre attiva nel realizzare percorsi e iniziative educative per adolescenti e preadolescenti della città.

Spazi di democrazia a scuola

Il secondo anno di progetto si è aperto con l'avvio di un’azione - che coinvolge studenti, docenti, genitori e realtà del territorio - di confronto sugli spazi di democrazia a scuola.
Mercoledì 27 ottobre 44 studenti delle classi terze, 3 docenti e un'educatrice dell'Isis Zanussi hanno popolato gli spazi della Fondazione RagazzinGioco per attività e laboratori che hanno permesso loro di conoscere più da vicino gli organi collegiali della scuola (specialmente l'assemblea di classe) e sperimentare occasioni di condivisione, mediazione e impegno in prima persona.

"Questa è solo una delle tante azioni, dice Katia Bolelli, direttrice della Fondazione RagazzinGioco, di un progetto articolato che porterà ragazze e ragazzi a confrontarsi con i temi dell'impegno civico e della partecipazione democratica attraverso attività concrete di digitalizzazione, monitoraggio civico, data journalism, bilancio partecipativo e confronto diretto con il territorio, le istituzioni, la scuola e il mondo delle imprese. Fondamentale è poi il coinvolgimento di docenti, genitori e realtà cittadine, veri interlocutori degli studenti nella vita di tutti i giorni".

Partecipare la scuola, il quartiere e la città

A partire da quest'anno, il progetto prevede sempre più di uscire dalla scuola per incontrare e coinvolgere il territorio, a cui saranno proposti spazi e tempi per rimettere al centro la partecipazione come pratica civica da sperimentare e vivere. 

Un processo di co-progettazione - anche a partire dagli esiti del percorso di monitoraggio civico che vedrà impegnate quattro classi terze dell’istituto nel corso di quest’anno scolastico e che mira ad innescare processi di mobilitazione civica e partecipazione- prenderà avvio tra il secondo e il terzo anno di progetto, ponendosi l’obiettivo di dare risposta ad un bisogno del territorio, identificato come rilevante attraverso la partecipazione attiva non solo di studenti e studentesse, ma anche di cittadini e attori coinvolti.
“Il percorso di RIPARTIRE è un’esperienza fondamentale di cittadinanza attiva. Il coinvolgimento di scuola, territorio, istituzioni manifesta ai nostri studenti l’interesse reale degli adulti per il loro futuro e perché ne siano i protagonisti”, è il pensiero del Dirigente scolastico dell’Isis Zanussi, Piervincenzo Di Terlizzi.

Ultima modifica il 16-11-2021 da ALBERTO ASTOLFI