La mia Odissea

 

PON

 

L'attività "La mia Odissea" è rientrata all'interno del Progetto PON "QUESTA SCUOLA E' LA MIA". Modulo di Arte; scrittura creativa; teatro

Avviso n.10862 del 16 settembre 2016 - FSE 
Codice Progetto: 10.1.1A-FSEPON-FR-2017-3

Esperto: Alessandro Gennaro, regista amatoriale presso Pass-Partout Teatro

Tutor: Ilaria Pacelli, docente di italiano

Numero di allievi partecipanti: 11 dell'IPSIA, 10 dell'ITI Moda, 1 dell'IeFP

N. 2 di classe prima, n. 1 di terza, n.6 di quarta, n. 13 di quinta.

Periodo: da gennaio a maggio 2018. N. ore: 60

 

Premessa

Il progetto nasce con l’intento di promuovere una partecipazione più consapevole da parte di tutti gli allievi alla vita della comunità scolastica. L’affiatamento che creano il lavoro e la condivisione con gli altri stimolano i ragazzi a partecipare con senso di responsabilità ad un’attività impegnativa. Il fatto di essere chiamati ad assolvere ad un impegno importante, che vede nello spettacolo finale un  momento significativo di riconoscimento e di soddisfazione personale, favorisce nei ragazzi la maturazione di una percezione diversa dell’ambiente scolastico, pur sempre fatta di regole, ma anche di gratificazioni. 

Tutti gli allievi sono coinvolti nella lettura partecipata e successive drammatizzazione e attualizzazione di alcuni canti dell'Odissea. Il percorso prevede un notevole impegno sia sul piano cognitivo che emozionale: gli allievi  sono impegnati a comprendere e interpretare una lingua complessa  e a decifrare il messaggio umano che i versi veicolano.

La base di partenza è la lettura collettiva dell'opera e la realizzazione del copione. Una traccia narrativa di base viene predisposta dall'adulto; i ragazzi sono poi chiamati ad arricchire il testo con il proprio contributo personale. Il gruppo memorizza il copione e lo drammatizza con la guida dell'esperto di regia. 

Ai fini della preparazione dello spettacolo finale si scelgono poi le musiche, le eventuali coreografie, le scenografie. Per la riuscita dello spettacolo i ragazzi mettono in gioco capacità relazionali basate sull'empatia, spirito d'iniziativa, senso di responsabilità.

L'obiettivo ultimo è quello di rendere viva con la recitazione, e il conseguente coinvolgimento vocale e corporale, la pagina scritta di un classico della letteratura. Nella consapevolezza che le parole più usate dai ragazzi sono quelle spente degli sms e degli spot ci si auspica che un legame più diretto e coinvolgente con la scrittura producano un avvicinamento, per quanto difficile, fra quanto letto e studiato a scuola e le problematiche degli allievi.

La mia Odissea

 

Obiettivi Formativi

  • Dare la possibilità a giovani fragili di essere e sentirsi coinvolti come stimolo concreto alla motivazione e rimotivazione all’impegno affidando compiti/mansioni possibili e utili;
  • favorire la cooperazione fra ragazzi più fragili e ragazzi esperti;
  • motivare la partecipazione consapevole alla realtà scolastica;
  • coinvolgere allievi meno interessati ad apprendimenti ordinari; 
  • sviluppare la fantasia in processi ideativi di gruppo;
  • utilizzare la  vocalità e la corporalità come modalità comunicative;
  • favorire lo spirito di iniziativa e imprenditorialità;
  • saper interagire con realtà esterne alla scuola;
  • saper spendere conoscenze e capacità acquisite in classe.

 

Contenuti

  • Individuazione argomento da  trattare (Odissea) e stesura copione;
  • lettura del copione con i ragazzi e ascolto di loro eventuali suggerimenti;
  • assegnazione delle parti;
  • studio delle parti e memorizzazione;
  • recitazione;
  • inserimento di stacchi musicali;
  • creazione scene con il coinvolgimento attivo dei ragazzi;
  • allestimento dello spettacolo finale; 
  • collaborazione con realtà esterne (gruppo musicale di una Cooperativa sociale );
  • coinvolgimento interdisciplinare di più materie (italiano, storia, religione, materie tecniche per audio/luci).

 

DATE ED ORARI

16/01/2018 - 13:00 - 16:00
23/01/2018 - 13:00 - 16:00
30/01/2018 - 13:00 - 16:00
06/02/2018 - 13:00 - 16:00
20/02/2018 - 13:00 - 16:00
27/02/2018 - 13:00 - 16:00
06/03/2018 - 13:00 - 16:00
13/03/2018 - 09.00 - 13:00
20/03/2018 - 13:00 - 16:00
27/03/2018 - 13:00 - 16:00
10/04/2018 - 13:00 - 16:00
17/04/2018 - 13:00 - 16:00
10/05/2018 - 16.30 - 19.30
11/05/2018 - 13:30 - 16:30
14/05/2018 - 13:30 - 16:30
15/05/2018 - 13:30 - 16:30
17/05/2018 - 14:00 - 17:00
24/05/2018 - 14:00 - 17:00
25/05/2018 - 14:00 - 17:00
26/05/2018 - 20:00 - 22:00

 

COMPETENZE PREVISTE

  • Essere capaci di collaborare proficuamente con allievi più fragili;
  • sentirsi parte integrante e attiva della realtà scolastica;
  • sentirsi coinvolti nell'attuazione di un obiettivo concreto;
  • essere capaci di dare il proprio contributo in processi ideativi;
  • saper comunicare attraverso il corpo e la voce;
  • essere capaci di offrire un contributo personale e assumersi la responsabilità del proprio ruolo in un contesto ampio;
  • essere capaci di interagire con persone esterne alla realtà scolastica;
  • essere capaci di integrare le conoscenze possedute.

 

ESITI ATTESI

  • Collaborazione fattiva fra allievi con handicap e allievi tutor;
  • creazione di una realtà scolastica più integrata;
  • partecipazione di tutti alla concreta realizzazione dello spettacolo finale (parti, costumi, scene, musiche, luci);
  • coinvolgimento di tutti gli allievi nelle varie fasi di realizzazione
  • potenziamento delle capacità espressive degli allievi e conseguent;e ampliamento del loro benessere;
  • sviluppo di capacità imprenditoriali;
  • sviluppo di capacità collaborative con persone esterne alla realtà scolastica;
  • sviluppo della capacità di tradurre in competenze concrete le conoscenze acquisite.

 

INDICATORI DI VALUTAZIONE

  • Grado di coinvolgimento degli allievi;
  • realizzazione dello spettacolo finale;
  • innalzamento dei livelli iniziali degli studenti

 

STRUMENTI DI VALUTAZIONE

  • Questionario di soddisfazione da somministrare agli allievi;
  • messa in scena e riuscita dello spettacolo finale;
  • confronto delle votazioni pre e post intervento.

 

Ultima modifica il 07-04-2021 da ALBERTO ASTOLFI